Fermo, Marche, Italia

Il Carnevale nel Fermano

Il Carnevale nel Fermano

SHARE
, / 193 0

Maschera di carnevale

Il Carnevale è alle porte e ogni località delle Marche lo festeggia a modo suo! Ogni paese si colorerà di stelle filanti, maschere e carri allegorici. Protagonisti di questa festività sono senz’altro i dolci fritti!

Come di tradizione, nelle case marchigiane si inizia a friggere il giorno di Sant’Antonio, il 17 Gennaio. Le nonne, le mamme e i più piccoli si dilettano a preparare i primi dolci della festa. Le ricette variano da località a località e ogni nonna ha il suo piccolo segreto!!

Ogni Comune organizza il proprio evento, una festa che anima la città attraverso sfilate di carri allegorici, coriandoli ,canti e balli. Coloro che amano di più questa festività sono naturalmente i bambini perché possono indossare le maschere del loro personaggio preferito.

Dal giovedì grasso al martedì grasso il territorio sarà ricco di eventi. Già da diversi anni il Comune di Fermo e quello di Porto San Giorgio hanno dato vita ad un carnevale intercomunale il Carnevale Baraonda che vede la partecipazione di entrambi i paesi.

La festa generalmente inizia il giovedì grasso con la consegna delle chiavi al Re Carnevale e termina il martedì grasso con il rogo del Re Carnevale come di tradizione.

La leggenda, infatti, ci racconta che Re Carnevale era un uomo di buon cuore , viveva in un palazzo con le porte aperte e permetteva a chiunque di entrare e saziarsi a volontà. I sudditi ne approfittarono e lo costrinsero a non uscire più dal palazzo. Il re a questo punto iniziò a mangiare fino a sentirsi male, perciò decise di chiamare sua sorella Quaresima che gli promette di assisterlo e farlo vivere per altri tre giorni: domenica, lunedì e martedì. Quaresima in cambio pretese l’eredità del regno; Re Carnevale accettò e decise di trascorrere gli ultimi giorni divertendosi il più possibile. La sera del martedì morì e sua sorella salì al trono.

Di seguito i programmi di tutti i comuni:

banner-gal
ItalyEnglish