Fermo, Marche, Italia

Il Palio dell’Assunta 2017

Il Palio dell’Assunta 2017

SHARE
, / 172 0

Palio dell'Assunta 2017Ogni anno a Fermo, la sera del 14 agosto, si rievoca un antico corteo: La Cavalcata dell’Assunta, giunta quest’anno alla 36^ edizione.

La manifestazione ha origini remote, in quanto nasce nel 1182 come pretesto per mostrare la ricchezza ed il potere che Fermo esercitava sul territorio e sui castelli sottomessi, i quali per l’occasione inviavano delegati e tributi.

Si tratta di una delle rievocazioni storiche più pregevoli d’Italia, la Cavalcata dell’Assunta, un corteo storico che riproduce fedelmente la processione in onore della Vergine Maria a cui tutta la città doveva partecipare, a partire dalle autorità cittadine: Podestà, Capitano del Popolo, Vessillifero di Giustizia e Priori delle Contrade in cui era divisa Fermo fin dal 1251 (Castello, Pila, Campolege, San Bartolomeo, Fiorenza e San Martino). Oggi, alle sei contrade ‘storiche’ della città di Fermo, se ne sono aggiunte altre quattro, dette ‘foranee’, cioè al di fuori delle mura del centro storico: Torre di Palme, Capodarco, Campiglione e Molini Girola.

Il primo grande evento del programma dell’anno 2017  è l’investitura dei Gonfalonieri e dei Priori di contrada. Durante tale cerimonia il Podestà consegna il gonfalone ai gonfalonieri, mentre ai Priori il medaglione che assegna loro il potere sulla contrada.

La cerimonia dell’Arrivo del Palio, nasce con la rievocazione. Il Palio, il premio per la corsa dei cavalli creato ogni anno da un importante pittore, fa il suo ingresso in una delle Porte della Città. Il Palio 2017, è arrivato ieri sera a Fermo, in Porta Santa Lucia, ed è stato realizzato dalla pittrice Paola Imposimato: acrilico su tela, un metro e novanta di altezza per un metro di larghezza, cucito su un velluto di colore verde veneziano.

A seguire occorre ricordare le quattro giornate, dal 6 al 9 agosto, dedicate alle Hostarie in Piazza Grande. Per l’occasione, le dieci contrade si competono a colpi di fornelli e bracieri per preparare le proprie cene, uniche e diverse l’una dall’altra, con i quali intrattenere i tantissimi ospiti e turisti che in questi giorni di festa visitano la città.

Sabato 12 agosto ha luogo la Tratta dei Barberi. Il Consiglio di Cernita, seleziona i cavalli e fantini di dieci scuderie, e poi provvede, tramite sorteggio, all’assegnazione alle Contrade dei “bàrberi”. Una volta assegnato il cavallo, la Dama gli appone il fiocco, mentre il Priore consegna al fantino la giubba con i colori di Contrada.

La sera del 14 agosto, il Corteo Storico in costume del XV secolo, in cui i principali partecipanti sfilano a cavallo, parte dalla Chiesa di Santa Lucia fino ad arrivare alla Cattedrale.

Il giorno di Ferragosto ha luogo il Palio dell’Assunta, la corsa di cavalli tra le dieci Contrade fermane. Dopo due batterie da cinque e un finale a tre, con i primi due classificati di ogni batteria e il sorteggiato tra i terzi classificati, si attribuisce il palio, un drappo prezioso, ricordo della supremazia della contrada vincitrice sulle altre.

Come da tradizione non mancano le rivalità tra le contrade che si manifestano ancor prima della corsa in altre competizioni delle celebrazioni agostane, come la gara di tamburi, il tiro con l’arco e in particolare il tiro al canapo, che richiamano sempre numerosi contradaioli e turisti curiosi.

Leggi qui il programma completo del Palio 2017

 

banner-gal
italyEnglish