Fermo, Marche, Italia

Teatro dell’Aquila: duecento anni di storia e spettacoli

Teatro dell’Aquila: duecento anni di storia e spettacoli

SHARE
, / 2895 0

Teatro dell'Aquila di FermoGiuseppe Garibaldi, Giacomo Puccini, Beniamino Gigli, Renata Tebaldi e Primo Carnera sono solo alcuni dei grandi personaggi ospitati al Teatro d’Aquila di Fermo, uno dei più prestigiosi teatri storici della regione Marche, “la regione dei 100 teatri”.

Dotato di oltre 1000 posti, divisi tra un’ampia platea e 5 ordini di plachi, il Teatro dell’Aquila di Fermo è il teatro storico più grande delle Marche.

La magnificenza dell’interno non è tuttavia intuibile dall’esterno. La sobrietà della facciata mai farebbe supporre la ricchezza degli arredi di colore rosso, l’eleganza delle decorazioni in stucco oro e bianco dei parapetti, o la maestosità del soffitto decorato con una scena mitologica.

Il teatro, realizzato su disegno dell’architetto Cosimo Morelli da Imola, fu inaugurato nel 1791 con il nome di “Nuovo Teatro dell’Aquila”. L’edificio infatti andava a sostituire il “Vecchio” andato parzialmente distrutto in un incendio nel 1774.

Il particolare nome del teatro di Fermo si deve all’importanza che il maestoso animale ha per la città. Simbolo di potere fin dall’antichità, l’aquila, è divenuta l’emblema della città tanto che fin dal Trecento i signori del luogo facevano dono di aquile in carne ed ossa alle istituzioni cittadine.

“Piccola Scala” è il nome con cui il pubblico più appassionato e gli occasionali visitatori chiamano questo gioiello nel cuore delle Marche.

Sfoglia il Programma stagione teatrale 2016/2017

Sfoglia il  Programma stagione teatrale 2014/2015

banner-gal
italyEnglish